Twittelp: l’aiuto a distanza di un tweet

Nessun dubbio.
Se Superman esistesse veramente userebbe Twittelp per avere aggiornamenti in real-time da parte di tutti coloro che hanno bisogno di aiuto!
In questo caso pero’ i supereroi siamo noi, persone che hanno come minimo comune denominatore uno spiccato senso 2.0 e che ogni giorno condividono la loro posizione, i loro pensieri e le loro azioni.
Perché quindi non dare a chiunque la possibilità di segnalare ai propri contatti e a tutti coloro che gli sono intorno la necessità di ricevere un aiuto?

Da questo pensiero è nato Twittelp, il mio primo esperimento di mashup che si compone di un applicazione mobile che integra servizi di Geolocalizzazione e quelli di Twitter con il supporto di un interfaccia web che consente una facile e rapida navigazione delle richieste di aiuto inoltrate sparse in tutto il mondo.


Le due facce di Twittelp: Mobile e Web

L’applicazione si compone principalmente di due lati: uno mobile e uno web.
Il cuore del servizio risiede nell’applicazione mobile che è attualmente disponibile solo per iPhone e iPod touch, questa permette sia di segnalare la propria posizione e richiedere aiuto via Twitter sia di visualizzare e correre in soccorso di chi è in difficoltà nelle vicinanze.

Per via della natura realtime dei tweet questi tendono a rimanere poco tempo visibili nelle nostre timeline per questo è possibile creare una lista di 5 follower che saranno menzionati nel nostro cinguettio di aiuto rendendolo più visibile alle persone che ci sono più strette.
L’applicazione consente di inoltrare un messaggio di aiuto standard in modo immediato premendo il tasto principale (diciamo una specie di Salvavita Beghelli 2.0 ;P ), altrimenti è possibile contestualizzarla con un messaggio di aiuto personale dando anche una classificazione al tipo di emergenza.
Chiaramente in caso di emergenza la sintesi passa in secondo piano per questo si ha la capacità digitare messaggi ben più lunghi di 140 caratteri.

Un altro aspetto importante dell’applicazione mobile è la mappa che permette di scoprire e visualizzare tutti gli utenti che hanno richiesto aiuto nelle immediate vicinanze con la possibilità di dare maggiore eco alla loro richiesta di soccorso con un pulsante che permette un retweet immediato.

Dal lato web Twittelp.com è una finestra sul mondo che da la possibilità di scoprire chi è nei guai in quel preciso istante, il messaggio twittato comprende sempre un URL abbreviato generato dinamicamente, che permette agli altri utenti di visitare una pagina contenente i dettagli la richiesta di aiuto in questione.
I tweet che contengono link attraggono più facilmente l’attenzione del pubblico e spero che questa soluzione che ho ideato per strutturare la propagazione del messaggio di aiuto possa tornare utile sia a chi chiede aiuto che alla scoperta del servizio stesso.

In questo modo si creano due canali distinti e complementari in cui viaggiano le richieste di soccorso, uno per gli utenti desktop che visualizzeranno le richieste di aiuto dei propri following e un altro per gli utenti mobili che sono in grado di scoprire se c’è qualcuno che ha bisogno di aiuto indipendentemente dal fatto che questo sia presente o meno nel loro network.

Penso che lo scopo principale che dovrebbero avere gli strumenti sociali sia favorire la connessione e l’incontro delle persone nel mondo reale, quindi credo che dare la possibilità di attingere alla potenza del tempo reale di Twitter e alle funzioni di geolocalizzazione dei nostri smartphone per un servizio primario come una richiesta di SOS poteva essere una idea da provare a perseguire.

TO-DO

L’applicazione è gratuita ed alla sua prima release (la trovate sull’AppStore o direttamente qui), spero al più presto di poter dare maggior valore e concretezza al progetto aggiungendo le seguenti funzioni:

  • Invio automatico di un secondo tweed all’autorità di pubblica amministrazione competente per il tipo di richiesta di soccorso inoltrato
  • Notifiche push che ci avvertono quando nelle vicinanze c’è qualcuno in difficoltà (sarete in grado di ignorarlo?)
  • Crea percorso per raggiungere l’utente che ha richiesto aiuto
  • Una migliore classificazione e diversificazione dei possibili problemi
  • Tweet Geo-taggato

Un aiutino?

Twitter si è dimostrata spesso una piattaforma molto sensibile, orientata alla più profonda essenza del senso del termine “sociale”, muoio dalla curiosità di scoprire se l’idea sarà apprezzata o meno. Concludo con la mia personale richiesta di aiuto, un invito ad esprimere il vostro parere in merito al progetto, e per chi volesse, a provarla e a farmi sapere cosa ne pensa. Grazie.

  • http://twitter.com/fgennati Felice Gennatiempo

    Ah ma è la tua app?!?!?! GRANDE Giulià!!!

  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Ciao Felice! Grazie mille!
    era un idea che avevo avuto prima dell’estate.. finalmente sono riuscito a concretizzarla :) che ne pensi? l’hai provata?

  • http://twitter.com/fgennati Felice Gennatiempo

    Si l’ho appena provata e funziona molto bene! Ma non avevo capito che cliccando al centro nella schermata principale, sarebbe partito lo stream e mi so ritrovato su twitter un messaggio “Please help me, I am here xxxx” ;)

  • http://www.stefanobernardi.com/ stefanobernardi

    Fighissimo, complimenti veramente.
    Hai qualcosa in inglese, facciamo un bel post su thestartup.eu

  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Grazie Stefano,
    Magari, mi piacerebbe moltissimo! :)
    Un articolo completo in inglese lo sto finendo di preparare, al piu presto te lo invio!

  • http://twitter.com/EugeniaMorato Eugenia Morato

    complimenti, è proprio un’idea bella, utile e molto social(e)!
    Aggiungerei una cosa (o forse è già prevista e non ho letto bene)..quando si genera un tweet di twittelp si potrebbe far in modo che comparisse una sigla che fosse immediatamente riconoscibile, ad indicare che quello non è un tweet qualunque, ma è una richiesta di aiuto e quindi merita l’attenzione degli utenti con urgenza.
    Fammi sapere quando c’è l’app anche per ipad :)

    E, se ti va, mi autorizzi a parlare di questa tua applicazione sul mio blog? :)

  • http://level343.com/article_archive/ SEOcopy

    Giuliano, I am very proud of you… this is excellent. I always knew there was something special about you. Especially when I noticed what was written on the beta version page “We can’t help everyone, but everyone can help someone” that is when I realized you are one of the few Italians that actually gets it!

    After all I’m one of those old timers, growing up without the Internet we had to learn how to be social in life. It was limited to your immediate circle of friends unless you traveled. I cannot begin to tell you how much I have learned from my travels but I digress, sorry.

    Social media is not about you it’s about everyone else. That’s what make it so beautiful… the only time I have actually seen humanity at it’s best is through social media. In my humble opinion it’s as it should be on this planet as a whole. Too bad we cannot make an application to stop hate, racism, war, crime etc. I have to say I would love to hear someone say “There’s an App for that.” ;)

    In regards to your application I’m going to try it out, but I have to warn you I don’t use Mobile so I am not a good “beta” candidate lol. However with that said, I will be more than happy to promote it to people I know.

  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Ciao Eugenia,

    grazie per i complimenti, per quello che riguarda la sigla ci avevo pensato ma al momento e’ inclusa solo nei retweet dell’applicazione con l’hashtag #twittelp. Nel messaggio della richiesta di aiuto purtroppo devo fare una supereconomia dei 140caratteri, ad ogni modo vedro’ come si evolve il progetto, modifche in corsa sono da considerare piu che probabili in questo momento.

    Inutile dire che se hai voglia di spargere la voce e parlare dell’applicazione via blog, twitter, o qualsiasi mezzo tu preferisca non avro’ altro da fare che ringraziarti, figurati se ti serve un autorizzazione ;)

  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Questo gia’ e’ un ottimo feed.. esplicitare meglio la UI :)

  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Thanks SEOCopy,

    I’m honored of so many good talk about me and my project! An app to stop hatin, stop racism, stop war… sounds too good to me, but Internet already took over lot of topics and it is constantly helping the world gettin more connected. If Net-Neutrality will not be violated, Internet will remain an equal e fair place to share ideas, create new businesses and increase the value of our action givin them a louder voice to spread it through the whole world.

    We just have to keep doin our thing, as evangelists, good things and a better world will be a consequence :)

  • Vanessa

    SEI UN GENIO!!:)

  • http://www.facebook.com/giorgio.marandola Giorgio Marandola

    Bravissimo Giuliano!! Gran bella idea!! Complimenti davvero!! :-)

  • http://twitter.com/perugini Luca Perugini
  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Grazie giorgio! Non vedo l’ora di dargli maggiore consistenza e completezza! stay tuned ;)

  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Lusingato! percaso l’hai testata?

  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Ciao Luca,

    grazie della segnalazione, questa competition non la conoscevo, potrei pensarci un attimino anche se al momento parlare di business plan potrebbe sembrare azzardato, non e’ ancora presente un vero modello di revenue per questo progetto, anche se ci tengo molto a farlo crescere e a cercare di renderlo autosostenibile..

    ancora grazie!

  • http://www.facebook.com/passatordi.stefano Stefano Passatordi

    Ottima idea Giuliano, complimenti ;)

  • http://www.facebook.com/giorgio.massaro Giorgio Massaro

    Grande Giuliano, l’applicazione sembra molto interessante e utile! Unico appunto: a quando una versione per Android? ;P

  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Ciao Giorgio, non sei il primo che mi fa questa osservazione, da utente iPhone avevo piu dimestichezza ed interesse con l’sdk di iOS, gli step ora sono rendere piu stabile e completa questa e poi ovviamente replicare per il sistema di Big G!

    stay tuned ;)

  • http://www.facebook.com/alessandro.prunesti Alessandro Prunesti

    Ciao Giuliano,
    l’applicazione è molto interessante. E secondo me può essere utile anche nel settore ambientale: nella segnalazione condivisa, cioè, di problematiche legate a situazioni di potenziale pericolo: incendi boschivi, situazioni di potenziale dissesto idrogeologico, e cose di questo genere. Un accordo con le Istituzioni sarebbe, da questo punto di vista, davvero auspicabile.
    Complimenti davvero, Giuliano, per la tua idea!

  • http://www.facebook.com/alessandro.prunesti Alessandro Prunesti

    Ciao Giuliano,
    l’applicazione è molto interessante. E secondo me può essere utile anche nel settore ambientale: nella segnalazione condivisa, cioè, di problematiche legate a situazioni di potenziale pericolo: incendi boschivi, situazioni di potenziale dissesto idrogeologico, e cose di questo genere. Un accordo con le Istituzioni sarebbe, da questo punto di vista, davvero auspicabile.
    Complimenti davvero, Giuliano, per la tua idea!

  • http://giulianoiacobelli.com Giuliano Iacobelli

    Ciao Alessandro,

    si assolutamente d’accordo, spero di poterla completare in tutti i suoi aspetti al piu presto cosi da dare uno strumento piu completo a tutti i suoi utenti! Credo che anche il lasciare molta liberta nell’utilizzo della stessa fara’ si che l’utenza ne fara’ l’uso che riterra piu opportuno e probabilmente questo potrebbe declinarsi con uno degli aspetti che hai sottolineato tu! Vediamo un po come va avanti, di sicuro cerchero di notificare il progetto agli account twitter di servizi come Fire Department, Police & Co. che negli states hanno tutti un account ufficiale!

    grazie ancora dei complimenti, troppo gentile! :)

  • Pingback: E cosi hai un' idea geniale per un app eh? | Giuliano Iacobelli